Home Page
Presentazione
Storia Deputazione
Organigrammma
Attività Sociale
Iniziative
Biblioteca
Pubblicazioni
Relazioni del Presidente

RELAZIONE SULL'ATTIVITA' SVOLTA NEL 2015
E PROGRAMMA PER IL 2016 E 2017.

Signori Soci,
siamo all'inizio di un nuovo anno e, secondo tradizione, è il momento adatto per una riflessione su quanto è stato realizzato e per antipare alcune linee del lavoro dei prossimi mesi.
Corre l'obbligo di ricordare i Soci che non sono più con noi e della cui perdita ne avvertiamo il peso man mano che il tempo passa. Ci hanno lasciato: il Prof. Dante Cecchi, Socio Onorario, per molti anni nel Consiglio direttivo come vicepresidente, grande studioso di legislazione comunale, tra i primi a dare impulso, nella nostra regione, negli anni sessanta del novecento, alla ripresa degli studi sugli statuti comunali e sul funzionamento degli organismi amministrativi dello Stato della Chiesa, a partire dal Parlamento e dalla Congregazione generale della Marca. Il punto più alto Cecchi lo raggiunse con i due volumi sull'età della Restaurazione, editi nella collana "Studi e Testi", tuttora un caposaldo degli studi sul riformismo pontificio del primo Ottocento, ormai introvabili e sempre piuttosto richiesti. Dante, così come voleva lo chiamassi fin dai primi momenti in cui ebbi la fortuna di conoscerlo, si era allontanato da tempo dalla Deputazione a causa della malferma salute ma, Carlo Pongetti l'ha voluto affermare a chiare lettere durante il ricordo al funerale, la Deputazione non l'ha mai dimenticato e mai lo dimenticherà e parteciperà attivamente ad ogni iniziativa sarà promossa per onorare la Sua memoria.
A breve distanza da Cecchi sono deceduti i Deputati: Prof. Arch. Massimo Frenquellucci, profondo conoscitore della storia pesarese medievale e moderna; Prof. Mons. Mario Sensi, studioso degli ordini monastici e dell'economia degli scambi tra Marche e Umbria nella prima età moderna. Dopo lunga malattia, che l'aveva costretto alle dimissioni da Deputato, è deceduto anche il conte Gian Ludovico Masetti Zannini, da tutti conosciuto come grande bibliofilo e tra i maggiori esperti di storia ecclesiastica, frequentatore assiduo degli Archivi Vaticani.
Il Loro ricordo sarà affidato ai necrologi che compariranno nei prossimi numeri di "Atti e Memorie".
E' comunque andata avanti la riorganizzazione della compagine sociale, dopo l'entrata in vigore del nuovo statuto, e l'assemblea dei Deputati del 28 marzo ha proceduto alla designazione di nuovi Soci Onorari nelle persone di: R. Bigliardi, M. Buonocore, F. Musarra. Dei Deputati: R. Borgognoni, A. Chiavari, D. Cingolani, G. Mangani, P. Palanca, A. Piccioni, M. L. Polichetti. La loro nomina è divenuta effettiva con Decreto del Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo del 30 settembre 2015.
I nuovi Soci corrispondenti sono: G. Baldelli, M. Baleani, G. Barchi, M. Bonifazi, M. Cantori, A. Chiodi, F. Ciceroni, M.P. Ferretti, R. Franciolini, G. Galeazzi, S. Gatti, F. Giagni, A. Giostra, A. Livi, A. Manni, P. Mencarelli, R. Morici, M. Morosin, R. Negro, I. Palmucci, P. Raggi, A. Recanatini, V. Ricci, B. Rucci , S. Salustri, G. Santarelli, G. Santoni, N. Sbano, E. Stortoni, G. Taccaliti, F. Toccaceli.
Il programma delle attività culturali per l'anno in corso può così riassumersi:

5 gennaio - Ancona, Cimitero delle Tavernelle, Commemorazione di Lamberto Duranti nel centenario della morte (Volontari garibaldini sul fronte francese dell'Argonne);
7 marzo - Osimo, Sala conferenze Grotte del Cantinone, Presentazione del volume di Massimo Morroni, La Rocca di Osimo;
19 marzo - Macerata, Aula Magna dell'Università, Convegno di studi: Lodovico Zdekauer. Discipline storiche e innovazione tra otto e novecento, sotto l'alto patrocinio dell'Ambasciata della Repubblica Ceca in Roma. Relatori: L. Giacchè, P.L. Nardi, G. Piccinini, M.L. Borraccini, M. Grasso, L. Pomante, F. Valacchi, G. Borri, F. Salvestrini, M. Moroni, F. Pirani, G. Pinto;
11 aprile - Fermignano, Sala del Consiglio comunale, Presentazione del volume di A. Falcioni, La Famiglia Bramante - Fonti archivistiche urbinati, collana "Studi e Testi" n. 32;
24 aprile - Apiro, Teatro Mestica, Convegno di studi: Per non dimenticare: Mariotti e i Mestica all'ombra di Leopardi, relazioni di: E. Mariotti, G. Ferroni, A. Prete, A. Meriggi, G. Piccinini, M. Severini, L. Pomante, R. Negro, P. Peretti, M. Fanfani, F. Musarra;
9 maggio - Mogliano, Teatro "Apollo", Presentazione del volume Uno storico e la sua storia. Ricordo di Delio Pacini, a cura di P. Peretti, testi di: G. Avarucci, A. Bartoli Langeli, P.L. Falaschi, G. Borri, D. Fioretti, A. Luchetti, B. Miconi, M. Pacini, P. Peretti, G. Piccinini, F. Pirani;
23 maggio - Senigallia, Auditorium di S. Rocco, Convegno di studi, Chiostergi, la Legione garibaldina e la Grande Guerra, relazioni di: Annita Garibaldi Jallet, Lidia Pupilli, G. Piccinini;
23 maggio - Ancona, Polveriera Castelfidardo, Inaugurazione della mostra storica Ancona e le Marche nella Grande Guerra, con documenti e cimeli provenienti dalle collezioni della Deputazione di Storia patria per le Marche (aperta fino al 23 maggio 2016);
12 luglio - Filottrano, Palazzo Accorretti, Tavola rotonda Sulle orme del Cusanino, coordinatore A. Coen, interventi di G. Gullo, G. Moroni, G. Piccinini, R. Vettori, A. Christofellis, nell'ambito del Festival Sulle orme del Cusanino, Filottrano 11-19 luglio 2015;
11 settembre - Ancona, Polveriera Castelfidardo, Presentazione del volume di M. Baleani, La Grande Guerra nella letteratura dialettale delle Marche, "Studi e Testi" n. 36, con l'intervento del sen. F. Marini, presidente del Comitato storico-scientifico per gli anniversari di interesse nazionale;
12 settembre - Portorecanati, Cortile ex scuole elementari, Presentazione di G. Piccinini del volume di P. Palanca, L'Italia che non volle morire. Recanati, Loreto e Portorecanati negli anni 1944-'46;
18 settembre - Ancona, Polveriera Castelfidardo, Inaugurazione della mostra documentaria Palermo Giangiacomi poeta e soldato, con cimeli e documenti della Deputazione di Storia patria per le Marche e della Biblioteca "Benincasa" di Ancona, allestita a cura di I. Pellegrini e G. Pirani. Interventi di E. Impiccini, G. Piccinini;
20 settembre - Osimo, Palazzo Campana, Apertura delle celebrazioni Il Campana trecento anni dopo;
11 ottobre - Falconara, Castello di Rocca Priora, giornata di studi, Gioacchino Murat a Rocca Priora, nella ricorrenza del soggiorno a Rocca Priore del re di Napoli Gioacchino Murat, interventi di M. Ossidi, G. Piccinini, A. Lanari;
18 ottobre - Fabriano, Oratorio della Carità, conferenza promossa dall'Associazione Carabinieri in congedo di Fabriano di G. Piccinini su I Carabinieri marchigiani alla Grande Guerra;
4 novembre - Falconara, Centro culturale "P. Pergoli", presentazione del volume di M. Baleani, La Grande Guerra nella letteratura dialettale delle Marche, e inaugurazione della mostra storico-documentaria "Falconara nella Grande Guerra".
28 novembre - Ancona, Polveriera Castelfidardo, incontro di studio dedicato a Manlio Marinelli nel centenario della morte;
4 dicembre - Ancona, Loggia dei Mercanti, presentazione del volume di M. L. Polichetti, L'Architettura del Rinascimento nelle Marche, con prefazione di G. Piccinini;
5 dicembre - Jesi, Sala riunioni della Fondazione Federico II, presentazione del volume di S. Scoccianti, La "Causa Aesina Collectarum". Uno strumento per la ricerca storica, "Studi e Testi" n. 34, con l'intervento dell'autore e di G. Piccinini.
E' poi disponibile da fine novembre il volume 33 di "Studi e Testi" di V. Bonazzoli, Istituzioni e fiscalità nel Ducato di Urbino fra '500 e '600, "Studi e Testi" n. 33; così come a fine anno è stato chiuso in tipografia il n. 35 degli "Studi e Testi" con gli Atti del convegno di Fermo del 26 sett. 2014, I fratelli De Minicis. Storici, archeologi e collezionisti del Fermano, a cura di G. Paci, in coedizione con AndreaLivi Editore di Fermo.
A buon punto è la raccolta dei testi per gli Atti del convegno di Apiro, 24 apr. 2015, Per non dimenticare: Mariotti e i Mestica all'ombra di Leopardi, a cura di F. Musarra, n. 36 di "Studi e Testi", in coedizione con Cesati Editore, Firenze.
Il blocco del contributo della Regione Marche, dapprima annunciato di soli 1.000,00 euro (contro i 4.700,00 circa del 2014), l'incertezza sull'entità del contributo per il 2016, e il tardivo annuncio del Ministero dell'importo assegnato alla Deputazione con la nuova tabella triennale 2015-17, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30.12.2015, hanno imposto il rinvio della consegna in tipografia del n. 111 (2013) di "Atti e Memorie", così come dell'edizione degli atti del convegno di Macerata del 19 mar. 2015 su Lodovico Zdekauer. Discipline storiche e innovazione tra otto e novecento, "Studi e Testi" n. 37 e del convegno di Appignano del Tronto del nov. 2014 su Amedeo Crivellucci tra storia locale e storia nazionale, "Studi e Testi" n. 38.
L'attività per il 2016 si propone già abbastanza ricca di iniziative:
30 gennaio - Castelbellino, Teatro "B. Gigli" e Museo di Villa Coppetti, convegno di studi su Teresita Garibaldi un destino assegnato, con inaugurazione della mostra documentaria rimasta aperta dal 30 gennaio al 6 febbraio, in collaborazione con: Comune di Castelbellino, ANVRG, Accademia di oplologia e militaria;
6 febbraio - Cupramontana, Grotte di S. Caterina, partecipazione al programma di incontri nell'ambito della mostra Cupra ricorda la Grande Guerra per capire e non dimenticare, promossa dal Comune di Cupramontana, dalla Pro Loco e dall'Archeoclub, con interventi di R. Ceccarelli, G. Piccinini e M. Baleani;
28 febbraio - Cingoli, Circolo Cittadino, La Grande Guerra raccontata nelle poesie dialettali delle Marche, con M. Baleani e in collaborazione con: Comune di Cingoli, Accademia Labiena, AssoBelli Marche;
17 marzo - Grottammare, presentazione del volume con gli Atti del convegno del 2011 per il 150° dell'Unità nazionale;
20 marzo - Serra S. Quirico, presentazione del volume di R. Negro e alia su La Sacra Spina dei prodigi;
31 marzo - Ancona, presentazione dell'ultima pubblicazione in ebook di Ivana Pellegrini su Palermo Giangiacomi;
1 aprile - Pesaro, convegno di studi promosso dalla Società pesarese di studi storici sul tema Storia e piccole patrie;
4 aprile - Senigallia, Sala del consiglio comunale, presentazione del volume di D. Mori, Memorie del 24 maggio 1915 a Senigallia;
12-13 aprile - Macerata-Tolentino, convegno di studi organizzato dall'Università di Macerata su Francesco Filelfo;
28 maggio - Barbara, convegno di studi per il 150° della III guerra d'Indipendenza, I marchigiani e la III guerra d'Indipendenza, in collaborazione con Comune di Barbara, Comitato provinciale di Ancona dell'Istituto per la Storia del Risorgimento italiano, ANVRG, Accademia di oplologia e militaria. Il convegno rientra nel progetto di ricerca: Iniziative culturali e scientifiche inerenti la terza guerra d'Indipendenza e l'annessione del Veneto nella ricorrenza dei 150 anni, presentato dalla nostra Deputazione, insieme alla Società toscana del Risorgimento e la Deputazione di Storia Patria delle Venezie, per il finanziamento, alla Giunta centrale di studi storici.
Sempre alla Giunta centrale per gli studi storici sarà presentato un altro progetto, preparato insieme alla Deputazione di Storia Patria per la Toscana, alla Società ligure di Storia Patria e alla Deputazione di Storia Patria per l'Umbria sul tema: I notai nei centri minori delle Marche: esempi a confronto (secoli XIII-XIV).
Questo il programma del primo semestre del 2016 di cui alcune iniziative, le prime, sono state con tempestività annunciate attraverso il nostro sito web e gli inviti ai soci. Per la restante parte sarà il nuovo consiglio direttivo a occuparsene.
Comunque si può anticipare che seguiranno altri incontri di studi su temi legati ancora a momenti della Grande Guerra in concomitanza di ricorrenze che toccano la nostra regione.
E' auspicabile si possa tornare anche alla consueta giornata di studi in cui i Soci presentano il frutto delle loro più recenti ricerche.
A causa delle difficoltà di bilancio è stato sospeso l'inserimento dei numerosi volumi, acquisiti in gran parte attraverso scambi e acquisti, nel Sistema bibliotecario nazionale, continuando a far parte del Polo della provincia di Ancona.

Quanto è stato realizzato è stato reso possibile dalla pronta risposta della maggior parte dei Soci che hanno versato regolarmente la quota sociale, con la quale, voglio ricordarlo ancora una volta, è stata resa possibile l'attività degli ultimi anni e in modo particolare di quello da poco cessato, con un apporto finanziario dei Soci che ha rappresentato il 70% delle entrate.

Deputazione di storia Patria per le Marche: Piazza Benvenuto Stracca 1, 60121 ANCONA - Tel. Fax (071) 205501