Home Page
Presentazione
Storia Deputazione
Organigrammma
Attività Sociale
Iniziative
Biblioteca
Pubblicazioni
Relazioni del Presidente

RELAZIONE SULL'ATTIVITA' SVOLTA NEL 2012 E PROGRAMMA PER IL 2013 E 2014.

Signori Soci,
alla chiusura del primo anno di applicazione del nuovo statuto sociale vien subito da manifestare la massima gratitudine nei confronti di tutti quei Soci, Deputati e Corrispondenti, che hanno accolto con favore le proposte avanzate dal Direttivo, soprattutto sotto l'aspetto della regolare corresponsione della quota sociale.
A malincuore abbiamo accolto la decisione di chi non ha risposto nella maniera attesa e di quanti, come avevo fatto notare nella relazione dello scorso anno, hanno manifestato ancora la loro opposizione rivendicando una consuetudine di disimpegno dei soci dal contribuire all'attività dell'Istituto che, purtroppo, fa sempre più parte di un passato destinato a tramontare per sempre. Se si vuol proseguire e far sì che il patrimonio raccolto in centocinquant'anni di fecondo lavoro non vada disperso dobbiamo sempre più convincerci di mettere in campo tutte le nostre capacità per sostenere finanziariamente la piena operatività dell'Istituzione. I fondi pubblici saranno sempre più ridotti e quindi dovremo mettere sempre più mano ai nostri portafogli. Così, ripeto, a malincuore, abbiamo registrato le dimissioni di 4 Deputati e di 14 Soci Corrispondenti, ai quali si sono aggiunti i decessi di 2 Deputati e di 5 Corrispondenti. C'è un altro, alto numero di Deputati e Corrispondenti che non hanno minimamente risposto ai ripetuti inviti a regolarizzare la loro posizione entro il 31 dicembre scorso e nei confronti dei quali il Consiglio direttivo e la prossima Assemblea primaverile dei Deputati saranno chiamati a adottare i provvedimenti previsti dallo statuto.
Un doveroso ricordo va espresso nei confronti dei Soci che ci hanno lasciato, primo fra tutti, Delio Pacini che nel settembre scorso ha chiuso la sua lunga sofferta lotta con la malattia e del quale ricorderemo sempre il grande apporto alla vita culturale e scientifica della Deputazione. Sempre validi i suoi suggerimenti di lavoro e di ricerca sul medioevo marchigiano portati in cinquant'anni e oltre di presenza in seno all'Istituto e per lungo tempo nel Consiglio direttivo. Una fervida attività che ha prodotto la mirabile edizione del Codice 1030 dell'Episcopato di Fermo, nelle edizioni del 1963 e del 1996 presenti nelle Collane della Deputazione, oltre una serie di studi sul Fermano, recentemente riuniti in unico volume su iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo. A Delio sarà dedicato un imperituro ricordo in un prossimo fascicolo di "Atti e Memorie".
Con Pacini dobbiamo comunicare la scomparsa di Alvise Cherubini che ha arricchito la storiografia marchigiana di importanti lavori sull'architettura medievale in Vallesina.
Tra i Soci corrispondenti ci hanno lasciato il Prof. Bruno Ficcadenti, il Prof. Réginald Grégoire, Mons. Germano Liberati, il Dott. Francesco Nobili Benedetti, il Dott. Roberto Massi Gentiloni Silveri. Anche nei loro confronti saranno predisposti i necrologi per un prossimo numero della nostra rivista sociale.
A parziale copertura dei posti resisi vacanti e su proposta del Consiglio direttivo l'assemblea dei Deputati, nell'ultima riunione dell'1 dicembre 2012, ha proceduto alla designazione di n. 8 Deputati nelle persone di: Prof. Ettore Baldetti, Dott. Daniele Diotallevi, Prof. Samuele Giombi, Prof. Valter Laudadio, Prof. Massimo Morroni, Prof. Francesco Pirani, Dott. Paolo Quiri, Prof. Carlo Vernelli. Essi appartengono già alla classe dei corrispondenti e, prima di sottoporre alla firma del Ministro per i Beni e le Attività culturali la loro effettiva nomina, è stata richiesta un'esplicita accettazione del voto dell'assemblea. Tutti hanno risposto affermativamente ringraziando i Colleghi per la scelta compiuta.
Nell'occasione sono stati nominati anche 10 nuovi Soci corrispondenti e la scelta è caduta sui seguenti studiosi che da tempo seguono la nostra attività e hanno efficacemente operato in seno alla Deputazione: Prof. Rocco Borgognoni, Prof. Oddo Bucci, Dott. Furio Cappelli, Prof. Dario Cingolani, Dott.ssa Claudia Colletta, Prof. Nadia Falaschini, Prof. Giorgio Mangani, Dott. Donato Mori, Prof. Marco Palmolella, Prof. Stefano Papetti. Anche nei loro confronti si è proceduto, a norma dello statuto, con la richiesta di accettazione della nomina e delle clausole dello statuto inerenti alla loro posizione di soci. Tutti hanno accettato e a loro volta hanno espresso la loro gratitudine per la scelta operata dal Direttivo e dai Deputati. A tutti i nuovi Soci rivolgo ancora l'invito a mantenere saldo il loro legame con la Deputazione e a contribuire per il suo rafforzamento e potenziamento negli studi storici sulle Marche.
L'attività sociale e culturale della Deputazione ha preso avvio il 13 aprile con lo svolgimento dell'Assemblea dei Deputati in apertura della quale è stato presentato il volume 107 (2004-2006) della rivista "Atti e memorie", la cui edizione è stata resa possibile dal generoso contributo del Prof. Oddo Bucci. Nella stessa giornata, presso la ex sala consiliare del Comune di Ancona, è stato organizzato un incontro per ricordare il 5° centenario dell'avvio dell'arte tipografica in città ad opera di Bartolomeo Oliva. La relazione è stata affidata alla Deputata prof.ssa Rosa Marisa Borraccini.
In data 20 aprile, sempre ad Ancona presso la chiesa di Santa Maria della Piazza, è stato presentato il lavoro condotto dalla prof.ssa Ivana Pellegrini sulle carte di Palermo Giangiacomi conservate presso la Deputazione, lavoro confluito nella pubblicazione del volume Inni e canzoni del Risorgimento di Palermo Giangiacomi (edizioni Italic, 2011). La manifestazione ha visto tra i relatori il socio prof. Marco Salvarani, il prof. C. Baldoni e la poetessa D. Monachesi.
Il 22 aprile a Morro d'Alba, nell'auditorium comunale, ho partecipato alla presentazione del volume del nostro socio prof. C. Vernelli, Morro d'Alba. Consuetudini e vita quotidiana tra il Cinquecento e l'Unità d'Italia, apparso, col n. 29, nella collana della Deputazione "Studi e Testi".
Nel mese di maggio, il giorno 12, si è tenuto a Castelbellino il convegno: 1862: l'Aspromonte, una via per Roma capitale. Congiuntamente è stata allestita, in collaborazione con la Deputazione, la mostra Le Marche nel Risorgimento, curata dal sottoscritto.
Nello stesso mese, il giorno 20, a Filottrano è stato presentato il volume Il ricordo e la storia. Glauco Luchetti Gentiloni. Il recupero di Giacomo Costantino Beltrami, un futuro per il museo, edito come supplemento al n. 108 (2007-2010) di "Atti e Memorie".
Lunedì 30 luglio presso la Chiesa di Santa Maria in Portuno a Madonna del Piano di Corinaldo ha avuto luogo la presentazione del volume: Corinaldo. La lezione dei muri che raccoglie gli atti del Convegno organizzato dalla Deputazione nel 2010 e che costituisce il n. 28 della collana "Studi e Testi".
L'attività è proseguita nel mese di settembre, il giorno 16, a Castelfidardo dove il sottoscritto ha tenuto il discorso ufficiale per il centenario dell'inaugurazione del monumento "Ai vittoriosi delle Marche"; sabato 29, a Genga, con la presentazione del volume Il Pontificato di Leone XII. Restaurazione e riforme nel governo della Chiesa e dello Stato che raccoglie gli Atti del Convegno tenutosi in quello stesso comune, il primo ottobre 2011.
Dal primo autunno è disponibile il volume Alberico Gentili (San Ginesio 1552-Londra 1608). Atti dei Convegni nel quarto centenario della morte (S. Ginesio, 13-14 gennaio 2008 - S. Ginesio, 13-14 giugno 2009), terzo volume di Atti, edito da Giuffrè per conto del Centro internazionale di studi gentiliani di S. Ginesio
Da novembre la Deputazione, attraverso il suo Presidente, ha partecipato al progetto del Laboratorio culturale Ancona 2013. Ventiquattro secoli di culture marinare, con una relazione sull'Ottocento fino all'Unità, tenuta in data 12 novembre. Il primo dicembre, in occasione dell'Assemblea dei Deputati, è stato distribuito ai Soci presenti il volume 108 (2007-2010) di "Atti e memorie", cui hanno fatto seguito le relazioni nell'ambito della giornata di studi autunnale.
Per il ritardo nella consegna di alcuni testi non sì è potuto rendere disponibile entro l'anno il n. 109 (2011) di "Atti e Memorie" contenente gli Atti del convegno tenutosi ad Ancona il 13-14 maggio 2011 e dedicato alla monetazione nelle Marche. Il programma culturale della Deputazione per il biennio 2013 e 2014 prevede entro l'anno 2013 un convegno di studi che proponga una riflessione sulla produzione storiografica nelle Marche negli ultimi 150 anni nonché dei collegamenti attivati dalla Deputazione con le altre istituzioni culturali che su base comunale o provinciale si siano occupate di approfondimenti storici nei rispettivi ambiti di competenza. Il progetto assume un particolare significato nella ricorrenza del 150° anniversario della istituzione della Deputazione delle Marche, unita a quella della Toscana e dell'Umbria, con R.D. del 19 luglio 1863. Si auspica un concreto apporto da parte della Regione Marche a dimostrazione del continuo contributo dato dalla Deputazione allo sviluppo degli studi storici regionali.
Sui centocinquant'anni di operatività della Deputazione è da poco comparso presso l'Editore Viella di Roma, il volume La storia della storia patria. Società, Deputazioni e Istituti storici nazionali nella costruzione dell'Italia ( a cura di Agostino Bistarelli), con le relazioni presentate al convegno di Venaria Reale nel maggio 2011 e tra queste compare il testo dell'intervento sulla Deputazione delle Marche preparato dal Presidente.
Alle celebrazioni del 150enario si uniranno anche quelle per le ricorrenze del centenario della nascita di Pietro Zampetti (febbraio 2013) e Werther Angelini (15 luglio 1913). Nell'anno ricorre anche il 2400° della fondazione di Ancona e pertanto continuerà la collaborazione con le associazioni culturali della città per incontri di studio, convegni, mostre finalizzate a mettere nel giusto rilievo l'evento. In primavera e in autunno, in occasione delle assemblee sociali, saranno indette le tradizionali giornate di studio durante le quali soci e studiosi vicini alla Deputazione presenteranno gli esiti delle più recenti ricerche.
In febbraio la Deputazione parteciperà a fianco di altri Enti cittadini al convegno su Benvenuto Stracca che, ancora una volta con un certo ritardo, ricorderà il V centenario della nascita dell'illustre anconetano, fondatore del Diritto commerciale e teorico delle assicurazioni marittime.
In autunno si terrà a Potenza Picena il convegno organizzato dal nostro Deputato, prof. Don Ugo Paoli, per conto della Congregazione silvestrina di Montefano, con il patrocinio della Deputazione, per ricordare il 150° dalla morte di mons. Giuseppe Maria Bravi, primo vescovo europeo e Visitatore apostolico a Colombo, Ceylon. Oltre all'intervento di don Ugo Paoli sono previste le relazioni del prof. Carlo Pongetti e del Dott. Roberto Domenichini.
Durante l'assemblea primaverile dei Soci sarà distribuito il n. 109 (2011) di "Atti e Memorie" con i testi presentati in occasione del convegno tenutosi ad Ancona il 13-14 maggio 2011 e dedicato alla monetazione nelle Marche.
Seguirà la pubblicazione del volume 110 (2012) con i saggi dei soci che hanno partecipato alla giornata di studio dell'1 dicembre 2012.
Nella collana "Studi e Testi" dovrebbero comparire il n. 30 contenente gli esiti della ricerca di Viviana Bonazzoli sulle finanze roveresche e il n. 31 con una raccolta degli studi sul giacobinismo anconetano di Werther Angelini, a cinquanta anni dall'edizione del volume su La municipalità di Ancona e il tentativo di annessione alla Cisalpina.
Al 2014 è rinviato l'approfondimento della ricerca sulla mobilità organizzata nelle province meridionali della regione che dovrà confluire in una pubblicazione similare a quella realizzata da Oddo Bucci su La mobilità organizzata nelle Marche settentrionali tra '800 e primo '900 pubblicato quale supplemento al n. 106 della rivista "Atti e Memorie". Si procederà inoltre in collaborazione con il comune di Tolentino alla programmazione di una serie di iniziative culturali dedicate al bicentenario della Battaglia di Tolentino (3-4 maggio 1815). Al contempo si incomincerà a lavorare per ricordare il centenario della Prima guerra mondiale.

Ancona, marzo 2013.
Approvata dall'Assemblea dei Deputati l'11 maggio 2013.


Deputazione di storia Patria per le Marche: Piazza Benvenuto Stracca 1, 60121 ANCONA - Tel. Fax (071) 205501